Selezione Lavoro : Offerte di lavoro e Selezione Personale

SELEZIONE LAVORO : Offerte di lavoro e Selezione Personale

Offerte di lavoro in Abruzzo Offerte di lavoro in Basilicata Offerte di lavoro in Calabria Offerte di lavoro in Campania Offerte di lavoro in Emilia Romagna Offerte di lavoro in Friuli Venezia Giulia Offerte di lavoro nel Lazio Offerte di lavoro in Liguria Offerte di lavoro in Lombardia Offerte di lavoro nelle Marche Offerte di lavoro in Molise Offerte di lavoro in Piemonte Offerte di lavoro in Puglia Offerte di lavoro in Sardegna Offerte di lavoro in Sicilia Offerte di lavoro in Toscana Offerte di lavoro in Trentino Alto Adige Offerte di lavoro in Umbria Offerte di lavoro in Valle d'Aosta Offerte di lavoro nel Veneto © Mappa creata dalla Multimedia Web Services
Chi sono gli Agenti Monomandatari ?

Informazioni utili per gli agenti di commercio

Chi sono gli Agenti Monomandatari ?

Altre informazioni per gli Agenti di Commercio   
Altre informazioni per gli Agenti di Commercio

Si definiscono agenti monomandatari i professionisti che ricevono un "mandato" per promuovere e concludere contratti su un prodotto o un servizio in una determinata zona per conto di terzi, "mandante" o "preponente".

Il trattamento economico degli agenti prevede oltre a uno stipendio, una provvigione per tutti gli affari conclusi grazie al suo intervento, inoltre salvo diverse disposizioni contrattuali, è previsto un compenso anche per affari dello stesso tipo conclusi dal preponente con dei clienti acquisiti in precedenza dall'agente, o appartenenti alla zona o alla categoria di clienti riservati all'agente.

Gli agenti che ricevono un mandato di tipo "monomandatario" non possono assumere l'incarico di trattare nella stessa zona e per lo stesso ramo gli affari di più imprese in concorrenza fra loro.
L'agente incaricato ha l'obbligo di tutelare gli interessi del mandante e adempiere all'incarico affidatogli attenendosi alle istruzioni ricevute, dovrà inoltre fornire al mandante informazioni riguardanti la situazione del mercato della zona assegnatagli e ogni altra informazione per valutare la convenienza dei singoli affari.

Gli agenti hanno diritto anche alle provvigioni sugli affari conclusi dopo la data di scioglimento del contratto nel caso in cui la proposta è pervenuta al preponderante o all'agente in una data antecedente alla conclusione del mandato, questo è da applicare anche nei casi dove la conclusione è da ricondurre prevalentemente all'attività scolta dall'agente.

Ogni agente ha l'obbligo di ricevere l'estratto conto delle provvigioni dovute con il dettaglio sugli elementi essenziali in base ai quali è stato effettuato il calcolo dei compensi.

Il rapporto di lavoro che lega un monomandatario al proponente può essere sia un contratto a tempo determinato che indeterminato; Nel caso in cui un contratto a tempo determinato continua ad essere eseguito dalle parti anche dopo la scadenza dei termini, questo si trasformerà in n contratto a tempo indeterminato.
Nei casi di contratti indeterminati, ciascuna delle parti può recedere dal contratto dando preavviso all'altra entro a un termine non inferiore ai seguenti periodo:

Anni di lavoro

1
2
3
4
5
6+

Periodo di preavviso

1 mese
2 mesi
3 mesi
4 mesi
5 mesi
6 mesi

Se l'agente monomandatario ha procurato nuovi clienti al mandante, o ha sviluppato gli affari con i clienti in modo tale che il preponente riceva ancora sostanziali vantaggi, nel caso in cui il rapporto di lavoro cessa, egli avrà diritto ad avere un indennità che dovrà tener conto delle provvigioni che l'agente perde dagli affari che risultano con tali clienti.

Nel caso in cui l'agente si ritira dall'accordo cedendo a terzi i suoi diritti e i suoi obblighi derivanti dai contratti di agenzia, non è dovuta alcuna indennità.
L'indennità non è dovuta neanche nei casi in cui l'agente si è reso responsabile di gravi inadempienze, oanche quando l'agente stesso recede dal contratto; fa eccezione il recesso giustificato per motivi di età o da situazioni attribuibili al preponente, casi in cui non può più sussistere una prosecuzione dell'attività. L'indennità è dovuta anche nei casi in cui il rapporto cessa a causa della morte dell'agente.

L'inquadramento degli agenti monomandatari ai fini pensionistici rientra nell'ambito dell'Ente Nazionale per L'Assistenza Sociale degli Agenti e Rappresentanti di Commercio (ENASARCO).


 

 

Aggiungi ai preferiti

Stampa la pagina

Invia la pagina ad un amico

Nota Informativa
Data Documento
15/11/2004

Selezione Lavoro : Assistenza On-line

Offerte di Lavoro divise per regione

Selezione Lavoro © 2004-2006 - è vietata la riproduzione anche parziale di contenuti e grafica
Selezione Lavoro è un marchio della Multimedia Web Services